GRAPHIC JOURNALISM A TOLENTINO HUMOUR 2012: “NUVOLE DI CONFINE”

A partire da oggi il Museo Internazionale dell’Umorismo nell’Arte di Tolentino (MC) ospita la mostra “Nuvole di confine. Graphic Journalism. L’arte del reportage a fumetti”, a cura di Luca Beatrice.
La mostra è promossa ed organizzata dal Comune di Tolentino, Assessorato alla cultura, con il patrocinio di Regione Marche e Provincia di Macerata.  Il graphic journalism, a metà strada tra graphic novel e giornalismo d’inchiesta, è una narrazione per immagini, un reportage realizzato attraverso il ‘fumetto’. Nella poetica del graphic journalism, nel quale spesso sono trattatati argomenti drammatici, gli autori cercano infatti di interrompere la tragicità del momento sfruttando lo humour, a volte “nero”, come filtro tra la realtà e la resa grafica di essa. 

A differenza della graphic novel, con cui condivide il mezzo espressivo del fumetto, l’oggetto della narrazione non è la finzione, ma la cronaca di avvenimenti legati all’attualità, a particolari situazioni socio-politiche, a Paesi dove il diritto di cronaca è messo in discussione.
Così in Lettere dalla Serbia – Un fumettista sotto le bombe, Aleksandar Zograf raccoglie le lettere scritte ai suoi amici dopo l’inizio degli attacchi NATO alla Serbia; Josh Neufeld, il celebre autore di A.D.: New Orleans after the deluge, un ritratto della città sopravvissuta all’uragano Katrina, è presente in mostra con Bahrain – lines in ink, lines in the sand nel quale racconta un momento della Primavera Araba; Sa¬rah Glidden nel suo Capire Israele in 60 giorni (e anche meno) racconta tra sarcasmo e serietà le contraddizioni della cultura israeliana.

In Nuvole di confine. Graphic Journalism. L’arte del reportage a fumetti il curatore Luca Beatrice ha coinvolto Rizzoli Lizard, la casa editrice di fumetti fondata da Hugo Pratt che ne ha disegnato lo storico logo con la lucertola, con la prestigiosa collaborazione del direttore editoriale Simone Romani. ‘Tolentino Humour’ è la rassegna biennale che propone importanti mostre nelle quali l’umorismo e la satira vengono promossi e valorizzati sia come arte che come strumento di comunicazione e di formazione, come stimolo alla fantasia, alla creatività, al gioco e al divertimento intellettuale.  L’edizione 2012 avrà luogo nella sede del MIUMOR – Museo Internazionale dell’Umorismo dell’Arte che ospita negli anni dispari la Biennale dell’Umorismo nell’Arte e che per la prima volta si spoglierà della sua storica collezione per accogliere la mostra sul graphic journalism, un genere che sta ottenendo la giusta diffusione e il meritato successo anche nel nostro paese.

Tolentino Humour si tiene dal 1976 ed è l’esposizione d’arte che negli anni pari intende proporre l’appuntamento speciale con il Museo Internazionale dell’Umorismo nell’Arte e, nel contesto, promuovere la Biennale internazionale dell’Umorismo nell’Arte dell’ anno successivo. Personali e collettive di particolare prestigio hanno nel tempo valorizzato e rafforzato il prestigio del Museo e della Biennale. La storia di Tolentino Humour è caratterizzata da personali e collettive che hanno presentato autori di rilievo internazionale, da Federico Fellini a Galantara, alla Caricatura Macedone, all’editoria e grafica cinese contemporanea.

Dal 2000, con la Personale di Giorgio Ciommei, si è inteso valorizzare e promuovere il Museo Internazionale dell’Umorismo nell’Arte attraverso personali di autori già presenti nelle raccolte del Museo medesimo con alcune opere particolarmente significative.  Dal 2010, con la personale di Dario Ballantini, si è inteso contribuire alla innovazione di Tolentino Humour, quindi a pensare ulteriori passaggi , in termini di contemporaneità, di attenzione ai nuovi indirizzi dell’arte contemporanea, di aree culturali di riferimento, di investimento finalizzato al “dopo evento”, con particolare attenzione alla cosiddetta “legacy”. A seguito dell’incontro con Luca Beatrice, già curatore della rassegna d’arte “Tra il sublime e l’idiota” – 26^ Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte”, l’Amministrazione comunale ha condiviso l’idea di dedicare la 19^ edizione di Tolentino Humour (2012) al tema, contemporaneo e internazionale, del “graphic journalism”, il giornalismo grafico dove l’immagine diventa cronaca inglobando “fotografia, collage, varie tecniche pittoriche o del disegno mutuate dall’Arte grafica”, nuova forma di giornalismo e d’arte, ricca di disegno caricaturale espressivo, sfida verso tutte quelle forme d’arte che avevano escluso a priori il fumetto, oggi, con la graphic novel, negli scaffali delle librerie con storie “disegnate, autoconclusive, non seriali, in forma di libro”.

Dal 14 al 22 aprile prossimo, in occasione della XIV Settimana della Cultura, l’ingresso alla mostra sarà gratuito e saranno organizzate visite guidate per gruppi e scolaresche.

Informazioni Evento:

Data Inizio:14 aprile 2012
Data Fine: 16 settembre 2012
Costo del biglietto: gratuito dal 14 al 22 aprile; € 3,00 gli altri periodi; Riduzioni: € 1,50; Per informazioni 0733/969797; 348/0883989; 0733/901365/326
Prenotazione: Telefono prenotazioni: info@tolentinoturismo.it 348/0883989
Luogo: MUSEO INTERNAZIONALE DELL’UMORISMO NELL’ARTE – Piazza Libertà, Tolentino
Orario: 9,00/13,00 – 15,00/19,00
Telefono: 0733/969797
E-mail: miumor@comune.tolentino.mc.it
Sito Web: http://www.biennaleumorismo.org


Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *