A diletto pubblico… e per il lavoro!

Che quello del lavoro sia un tema centrale, non v’è dubbio. Tuttavia, gli ultimi anni (e in particolare gli ultimi mesi) hanno determinato un vero e proprio slittamento del lavoro fuori dal campo della dignità e del rispetto dei diritti. La precarizzazione della vita che attanaglia le generazioni nate dalla fine degli anni ’70 ha infatti ben poco di esistenziale se la si scinde dalle condizioni materiali di lavoro: disoccupazione e iperflessibilità, che fanno il paio con nuove forme di controllo e sfruttamento sviluppatesi di pari passo con l’evoluzione cognitiva e intellettuale delle forme di impiego.

Di questo e di altro si parlerà nell’appuntamento di domani sera “A diletto pubblico… e per il lavoro!”, promosso dagli Operai dello Spettacolo dello Sferisterio in collaborazione con il collettivo LGS Macerata e Sinistra Critica. Un appuntamento che vuol essere, pur nella sua informalità, un momento di ricomposizione del mondo del precariato diffuso.

L’aperitivo e la cena sociale al Terminal faranno da contorno ad un primo confronto che partirà dalla testimonianza degli Operai dello Spettacolo dello Sferisterio, delle cui battaglie abbiamo parlato in più occasioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *