L’Angolo del libro: Il Gioco dell’Angelo di Carlos Ruiz Zafon

Angolo del libro: IL GIOCO DELL’ANGELO DI CARLO RUIS ZAFON

Ovviamente va’ prima letto il prologo ossia, l’Ombra del vento, che ha delle continuazioni anche se sono storie diverse. Questo malloppone di romanzo(sono 658 pagine), è intrigante, esplosivo per certi punti di vista. La trama è ovviamente interessante e non perché è un libro letto da milioni di persone, ma perché ti incuriosisce, fa’ crescere dentro di te quell’ansia nel sapere: “ma come finisce?”.
Per le strade di Barcellona o per meglio dire nei…sotterranei della città catalana, si intrecciano vite, eventi del presente e del passato, che scorrono dal sorgere del sole fino alla più buia notte, colorandosi di suspance. Zafon non si vergogna d’ispirarsi così spudoratamente ad alcuni classici della letteratura mondiale, anzi ne gode moltissimo. Così, cita Dickens, Poe, Kafka, Borges, Goethe, i grandi russi, il romanzo ottocentesco in genere. Rielabora i suoi miti, li stravolge, li plasma concedendo loro e a lui stesso una nuova opportunità, dopo aver sfornato un capolavoro come L’Ombra del Vento. Unica pecca a mio avviso forse, la ripetizione di alcune parole e alcuni aspetti che magari si potrebbero evitare, ma io non sono certo Zafon.
Perciò con un po’ d’impegno e parecchie ore prima di andare a dormire,spetta a voi risolvere l’enigma: Quest’Angelo a cosa gioca??

 

 

 

Due parole sull’autore:

Autore di successo mondiale, ha iniziato la sua carriera nel 1993 con una serie di libri per bambini e ragazzi, tra cui Il principe della nebbia. Nel 2001 esordisce nella narrativa per adulti con il suo quinto romanzo, L’ombra del vento (Planeta, 2002 – Arnoldo Mondadori Editore, 2004), che, uscito in sordina in Spagna, ha conquistato col passaparola il vertice delle classifiche letterarie europee, diventando un vero e proprio fenomeno letterario. Vive dal1993 a Los Angeles, dov’è impegnato nell’attività di sceneggiatore. Collabora regolarmente con le pagine culturali di “El País” e “La Vanguardia”.

L’ombra del vento è stato un successo, con più di 8 milioni di copie vendute nel mondo,e solo in Italia, un milione e mezzo, acclamato come una delle grandi rivelazioni letterarie degli ultimi anni. È stato tradotto in più di 36 lingue e ha ottenuto numerosi premi internazionali, tra cui Premio Barry per il miglior romanzo d’esordio nel 2005.

Il 17 aprile 2008 esce per Planeta il secondo romanzo “El juego del ángel”. La tiratura iniziale di questo libro è la più alta per una prima edizione in Spagna.

Il 25 ottobre 2008 esce per Arnoldo Mondadori Editore il romanzo tradotto in italiano “Il gioco dell’angelo”, mentre nel maggio del 2009 esce in Italia “Marina”.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *