Lavoricidi a Popsophia

Lo Zaratan Clan si sdoppia: a POPSOPIA con “Lavoricidi”; a ARTISTI SOTTO LE STELLE con “Affetti collaterali”.

A causa delle previsioni meteorologiche poco incoraggianti, comunichiamo che la presentaizone del romanzo collettivo Lavoricidi all’interno della manifestazione “Popsophia”, inizialmente prevista per domenica 22 luglio,  è stata anticipata a sabato 21 luglio ore 21.30 cortile ex Liceo Civitanova Alta.
Ci scusiamo l’inconveniente  non dipendente dalla nostra volontà.
Un cordiale saluto

Zaratan Clan

La serata di Popsophia è anticipata a sabato, e così gli scrittori dello Zaratan Clan si divideranno tra i due eventi ormai concomitanti: Popsophia, a Civitanova Alta, con il romanzo Lavoricidi e Artisti sotto le stelle di Appignano, dove si parlerà di Affetti Collaterali, l’altro romanzo cooperativo del Clan. Entrambi gli appuntamenti sono previsti alle 21.30 e insieme agli autori, in entrambi i casi, ci saranno i giovani attori delle Compagnie Teatrali Riunite che reciteranno alcuni estratti. Insomma divisione degli autori e degli attori salomonica, da una parte si parla di un argomento scottante come quello del lavoro, dall’altra quello non meno scottante delle relazioni sentimentali.
Della nostra presenza a Popsophia e di Lavoricidi abbiamo già parlato in precedenti comunicati.
Qualche parola in più per Affetti collaterali e per la cornice in cui verrà presentato: “Artisti sotto le stelle” è una manifestazione che ogni estate accoglie ad Appignano pittori, musicisti, poeti locali e delle comunità etniche presenti sul territorio. I ragazzi dello Zaratan Clan faranno irruzione in Piazza Umberto I per parlare di deliri relazionali, annunci, donne del nostro tempo alla disperata ricerca di un Rocco da amare o, almeno, da costruire. Questi i temi che in Affetti Collaterali diventano un romanzo in cui seguiamo le vicissitudini relazionali del protagonista (appunto Rocco) attraverso gli occhi delle donne che lo incontrano, lo amano, infine lo odiano, nel corso di 20 anni, dalla giovinezza alla piena maturità. Un romanzo sui bisogni dell’amore, e sul delirio emotivo che ne consegue, che prende spunto da autentici annunci personali maschili, a cui rispondo 13 autrici, giovani e mature, esordienti e non, con estrazioni sociali le più diverse, a rappresentare l’universo femminile quasi nella sua interezza.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *