Angolo del Libro: “Le luci di settembre” di Carlos Ruiz Zafòn

Angolo del libro, Le Luci Di Settembre di Carlos Ruiz Zafòn

 

 Le luci di settembre, il terzo libro scritto da Carlos Ruiz Zafòn, è stato pubblicato per la prima volta in Spagna nel 1996, compreso nei quattro suoi romanzi che vennero introdotti nella sezione narrativa per ragazzi. Durante la lettura di Le luci di settembre, ho trovato le caratteristiche letterarie dell’autore, o per meglio dire, gli elementi “fondamentali”, l'”origine” di ciò che in seguito l’autore è riuscito a rielaborare nel suo primo romanzo per adulti, riuscendo cosi a costruire ciò che nei suoi pensieri ha sempre sperato di mettere in atto e concretizzare. La storia stessa ha un fascino fantasioso e commovente, un insieme di elementi che coinvolgono emotivamente il lettore e lo fanno volare sulle ali di una fantasia “giovane” ma seducente. Un racconto che “intrappola” una vasta gamma di elementi dai più terreni ai più surreali. I protagonisti principali saranno catapultati in una storia dai risvolti affascinanti, agghiaccianti per certi versi, ma maledettamente e genialmente, legata da un cordone che non si spezza. Cosa lega “Le luci di settembre”, ai volti dei protagonisti, al loro passato e soprattutto al loro futuro? Un viaggio fantastico e romantico, che dona momenti di piacevole “avventura” a lettori di ogni età. Personalmente ho avuto l’ennesima conferma che, molto spesso, le immagini e i racconti più fantasiosi, sembrano possedere la “chiave” che spalanca le porte a sentimenti puri e paure mascherate che albergano dentro ognuno di noi. Zafòn in quest’ambito, ha un Passportout!
.

Zafon: Autore di successo mondiale, ha iniziato la sua carriera nel 1993 con una serie di libri per bambini e ragazzi, tra cui Il principe della nebbia. Nel 2001 esordisce nella narrativa per adulti con il suo quinto romanzo, L’ombra del vento (Planeta, 2002 – Arnoldo Mondadori Editore, 2004), che, uscito in sordina in Spagna, ha conquistato col passaparola il vertice delle classifiche letterarie europee, diventando un vero e proprio fenomeno letterario. Vive dal 1993 a Los Angeles, dov’è impegnato nell’attività di sceneggiatore. Collabora regolarmente con le pagine culturali di “El País” e “La Vanguardia”.L’ombra del vento è stato un successo, con più di 8 milioni di copie vendute nel mondo, e solo in Italia, un milione e mezzo, acclamato come una delle grandi rivelazioni letterarie degli ultimi anni. È stato tradotto in più di 36 lingue e ha ottenuto numerosi premi internazionali, tra cui Premio Barry per il miglior romanzo d’esordio nel 2005.Il 17 aprile 2008 esce per Planeta il secondo romanzo El juego del ángel. La tiratura iniziale di questo libro è la più alta per una prima edizione inSpagna.Il 25 ottobre 2008 esce per Arnoldo Mondadori Editore il romanzo tradotto in italiano Il gioco dell’angelo, mentre nel maggio del 2009 esce in Italia Marina.Il 7 maggio 2010 esce, sempre per la Arnoldo Mondadori Editore, per la prima volta nelle librerie italiane Il palazzo della mezzanotte uscito in lingua spagnola il 1994 con il nome di El palacio de la medianoche. Tradotte in oltre quaranta lingue, le sue opere hanno conquistato milioni di lettori e numerosi premi nei cinque continenti.L’ultima opera dell’autore, intitolata Il prigioniero del cielo, è uscita il 17 novembre 2011 come El prisioniero del cielo per Planeta. Arriva nelle librerie italiane, edito da Arnoldo Mondadori Editore il 24 febbraio 2012.

 

 

 

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *