Blitz in Comune in favore del popolo palestinese

Pochi minuti fa una quindicina di giovani cittadini maceratesi sono entrati nella Sala Consiliare del Comune di Macerata esponendo uno striscione STOP OCCUPAZIONE – PALESTINA LIBERA dalla terrazza che da su Piazza della Libertà.

La compresenza della Giunta ha spinto il sindaco e gli assessori ad intervenire e aprire una discussione con i manifestanti, che chiedevano esplicitamente una presa di posizione dell’Amministrazione sulla questione palestinese, e sollecitandola ad esporre uno striscione di solidarietà al popolo palestinese.

Di seguito l’appello, cui è possibile aderire qui.

STOP ALL’OCCUPAZIONE. PALESTINA LIBERA.

A ridosso delle elezioni israeliane dell’imminente votazione all’ONU per l’ingresso della Palestina, si è scatenata l’ennesima operazione militare israeliana contro i palestinesi.L’ operazione “Colonna di fumo”, che potrebbe potrarsi diverse settimane, rappresenta solo l’ultimo affronto ad una terra, quella palestinese, martoriata dall’occupazione militare del governo israeliano.

La gravità della situazione e la cattiva informazione sul tema ci hanno spinto  a compiere quest’azione dall’alto valore simbolico: l’esposizione della scritta Stop occupazionePalestina libera dal balcone del Consiglio Comunale.

La comunità internazionale è purtroppo in buona parte responsabile di un silenzio che legittima questa violazione di trattati internazionali, risoluzioni ONU e convenzioni per i diritti umani.

Vicini al popolo palestinese e ai volontari che non hanno abbandonato Gaza, così come agli inviati che raccontano la verità dei fatti senza piegarsi ai giochi politici ed economici dei potenti, esprimiamo un fermo e inamovibile rifiuto dell’attacco militare ingiustificato da parte del governo israeliano. Ci uniamo quindi a tutte le organizzazioni e i singoli che in questi giorni hanno espresso solidarietà e indignazione e lanciamo una ferma campagna in difesa dei diritti del popolo palestinese. Al contempo condanniamo le gravi affermazioni di pieno sostegno al governo di Israele da parte degli Stati Uniti e della Comunità Europea, la quale dichiara di volersi far garante della pace non riconoscendo la colpevolezza di Israele.

Chiediamo che il Comune di Macerata prenda esplicitamente posizione a favore di una risoluzione pacifica del conflitto che riconosca il diritto del popolo palestinese all’autodeterminazione, impegnandosi ad esporre dalla Sala del Consiglio Comunale una scritta che testimoni la solidarietà della cittadinanza maceratese.

Inoltre, invitiamo i cittadini e le realtà maceratesi a sottoscrivere il presente appello all’indirizzo: http://www.activism.com/it_IT/petizione/stop-occupazione-palestina-libera/40564

Comitato per i diritti del popolo palestinese – Macerata

Comments

comments

2 pensieri su “Blitz in Comune in favore del popolo palestinese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *