Angolo del Libro: “L’Ultima Offensiva” di Giovanni Melappioni

Recensire questo libro non è difficile, seppur può apparire complicato già dal nome. Le storie di guerra, sono affascinanti di per sé, in quanto raccontano vicende e situazioni che non possono essere a noi indifferenti, anche perché molto spesso, troppo anzi, hanno riguardato tutti noi molto da vicino. L’Ultimo offensiva, ripercorre le dinamiche delle battaglie al fronte, tra uomini a piedi e spesso in balia del destino crudele o benevolo. L’idea di raccontare versioni diverse della guerra, ossia vivendo i fatti da fronti opposti, dà quel carico di realtà che purtroppo diventa tangibile. L’esito degli scenari che ogni volta vengono proposti, sono quasi sempre nefasti in conclusione, ma quest’amarezza che si legge tra le righe e che l’autore vuol far passare, non deriva da nient’altro che da quello davvero accaduto, davvero vissuto, da tanti ragazzi mandati ad uccidersi senza nemmeno sapere il perché. Stai finalmente riposando, ti accendi magari una sigaretta tra una battaglia e l’altra, ringraziando il cielo per poterlo ancora fare e poi…..Boom! salti in aria mettendo un piede su una mina antiuomo. Il riassunto dei dialoghi fra i protagonisti in quei momenti, mette il lettore di fronte ad un bivio: rimuovere o ricordare? Si perché non sono immagini o parole semplici spesso da assorbire, ma ti lasciano un marchio infuocato qualche volta, come se i caduti ti stessero toccando il braccio e invocando di non abbandonarli. Il momento di redenzione che a turno hanno i soldati, sia su un fronte sia sull’altro, ci rendono capaci di osservare che anche nelle più sconvolgenti occasioni, l’umanità riaffiora. Ecco allora sbucare da dietro il campo di battaglia, l’improvvisata villa trasformata in ospedale da campo, che accoglie feriti di ogni nazionalità e ceto. Così l’autore vuol sottolineare la violenza e allo stesso tempo, la forza della vita, che la guerra crea attraverso l’amicizia di due uomini, altrimenti nemici da qualcuno che l’ha imposto ai loro occhi. In definitiva una storia che appassiona e può esser letta tutta d’un fiato, con un finale nel quale spetta a noi immaginare cosa riserbi, a ciascuno dei protagonisti, il futuro.

 

 

 

L’autore???  Giovanni Melappioni nasce nel 1980 a Civitanova Marche (MC). Dopo il diploma scientifico studia storia medievale a Bologna. Sin da bambino è affascinato studioso di storia militare, con particolare interesse per l’epoca medievale e il periodo della Seconda Guerra Mondiale. Nel 2011 ha pubblicato il suo primo romanzo storico, “L’Ultima Offensiva”. Lavora come guardia giurata presso un’azienda di sicurezza privata delle Marche. Appassionato di wargame e modellismo, vive a Corridonia (MC) con la compagna e le loro due bambine. Di prossima pubblicazione in e-book i suoi racconti brevi a tema storico.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *