Punta sull’Equo! Quinta Giornata Regionale del Commercio Equo e Solidale

Probabilmente molti lettori saranno già a conoscenza del commercio equo e solidale. Si tratta di un’attività organizzata in maniera tale che l’obiettivo primario si sposti dalla massimizzazione del profitto alla lotta allo sfruttamento ed alla povertà.

Il commercio equo e solidale dà vita a canali commerciali alternativi, che vogliono offrire sbocchi commerciali a condzioni maggiormente vantaggiose per i produttori. È bene sottolineare come il carattere alternativo del CEeS presuppone, comunque, la sostenibilità economica dell’ente promotore.

Qualche numero: purtroppo, con appena 0,35 €, l’Italia è il fanalino di coda relativamente alla spesa pro capite in questo settore. Le botteghe solidali sono circa seicento. Le persone coinvolte nelle botteghe – tra dipendenti, volontari, soci e cooperative – sono sessantamila.

La Regione Marche, da tempo, si è dotata di una legge mirata a regolamentare questo modo alternativo di fare economia. Con l’obiettivo, poi, di valorizzarlo, sono state istituite le giornate regionali del commercio equo e solidale.

Promossa, appunto, dalla Regione Marche, ed organizzata da Mondo Solidale (con la collaborazione di Ascoliequosolidale e I lunedì al sole), venerdì, sabato e domenica si terrà la quinta edizione di “Punta sull’Equo”: tre giorni durante i quali le botteghe marchigiane organizzeranno mostre, degustazioni, iniziative e convegni.

Qui è disponibile il programma completo. A Macerata, invece, l’appuntamento è con “Cioccolaltro di Primavera”.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *