Carta Studenti e wi-fi free: si parte!

Dopo tanto lavoro, si parte! Giovedì 18 aprile, alle ore 18.30, nella sala Castigioni della Biblioteca Mozzi Borgetti, l’evento Connettiamoci e viviamo la città dà ufficialmente il via al progetto Carta Studenti e alla connessione libera nel Centro Storico. Il progetto Macerata Digitale: una rete in Comune realizzato da Comune, Provincia, Università, Accademia, Ersu, Confcommercio e Confesercenti, Laboratorio Giovanile Sociale e Strade d’Europa porta i suoi frutti.

Abbiamo seguito fin dal primo momento il percorso di questo progetto, e in particolar modo il processo partecipativo di costruzione della Carta Studenti che ha visto coinvolti il Laboratorio Giovanile Sociale e le associazioni studentesche BigBang, Obiettivo Studenti e Officina Universitaria.

In soldoni, cosa cambia per la vita degli studenti della città a partire da giovedì?
1. dal 18 aprile sarà attiva nel centro storico la rete wifi, che consentirà a chiunque di connettersi con il proprio computer o cellulare; una svolta, che permetterà a turisti e studenti di utilizzare liberamente internet e fruire anche dei servizi che il sito www.maceratadigitale.it  metterà a disposizione (realtà aumentata, individuazione dei luoghi convenzionati con la carta, percorsi turistici).
2. la Carta Studenti: col ritiro degli ultimi moduli completati dagli esercenti, si sta definendo un interessante quadro di agevolazioni, servizi di varia natura e scontistiche che si rivolgeranno alla popolazione studentesca della città. La Carta Studenti potrà essere ritirata negli uffici dell’Informa Giovani da tutti gli studenti universitari e dai dottorandi di età inferiore ai 30 anni; essa darà accesso a importanti riduzioni nei cinema, teatri, nelle strutture sportive; più di 100 esercizi commerciali attueranno sconti dal 10 al 30% e offerte speciali in particolari giorni della settimana. Giovedì sarà pubblicato tutto sui siti dell’Università e del Comune e sul sito apposito www.maceratadigitale.it.

La Carta Studenti affianca Macerata a quelle città italiane e soprattutto europee che, tramite l’adozione di carte o tesserini magnetici, cercano di offrire una rete di servizi integrati agli studenti universitari; positiva, nel suo complesso, è stata la risposta degli esercizi commerciali alla meritoria iniziativa del Comune e degli enti partner: in un momento così tangibile di crisi economica, l’adesione massiccia al progetto Carta Studenti rompe comunque alcuni tabù circa la miopia e scarsa lungimiranza del tessuto commerciale cittadino.
Allo stesso tempo, l’esistenza della Carta Studenti apre un terreno di confronto e dialogo ulteriore con istituzioni e realtà cittadine: quanto ottenuto e raggiunto sinora rappresenta un punto da cui partire, che sta alle associazioni universitarie riprendere, approfondire, implementare con ulteriori contenuti.
Un piccolo importante passo verso una città (e un’Università) aperta e comune, edificata attorno ai diritti di chi la abita e la attraversa con i suoi saperi, le sue domande e i suoi desideri, un modello di cittadinanza allargata nei diritti che è il solo in grado di dare futuro a Macerata e al suo ateneo.

Comments

comments

Un pensiero su “Carta Studenti e wi-fi free: si parte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *