L’Angolo del Libro: Il Cerchio delle Memorie

Prendiamo degli aspiranti scrittori e mettiamoli in cerchio intorno ad un tavolo, pronti ed attenti, ad imparare da chi ne sa’ molto più di loro. Cosa li ha spinti a farlo?Sicuramente una passione viscerale che stava crescendo da tempo.Seguono un corso e imparano le tecniche. Capiscono come non sprecare il talento che ognuno ha dentro di sé e si mettono a produrre materiale. Il risultato finale?Un libro scritto a sedici mani, dove ognuno degli otto autori, porta un pezzo di sé, un pezzo del suo territorio e dei suoi ricordi. Questo hanno fatto  Vittorio Graziosi, Oriana Moretti, Marco Squarcia, Lorella Luccerini, Glenda Pagliariccio, Fabiola Rossi, Paola Mecozzi e Giancamillo Giusti. Sotto l’attenta regia dell’affermato scrittore marchigiano Graziosi e col lavoro dietro le quinte di Scriptorama nella figura di Luca Pantanetti, addetto all’editing delle storie di ogni autore. Nel particolare,  gli autori hanno composto chi due, chi tre, storie del loro territorio di appartenenza: il fermano-maceratese.Tema, la seconda guerra mondialee la vita durante il conflitto, nelle campagne e nei piccolo borghi della realtà marchigiana meridionale. Un cerchio per l’appunto, dentro il quale, vanno e vengono parole, immagini, emozioni, pensieri, che riaccendono quella curiosità per  tanti giovani, di scoprire cosa voleva dire trovarsi dentro un conflitto mondiale e per i meno giovani, quei ricordi che mai scompariranno,anche se molti vorrebbero rimuoverli.

Ognuno l’ha fatto nel modo che ha trovato più congeniale alla propria scrittura,come più preferiva e alla fine ne è uscito un volume, di 120 pagine, che non porta via molto tempo, ma che impegna la mente. Allora per chi volesse capirne e saperne di più, sui fatti di quel periodo, può leggersi un leggero volumetto, costruito attraverso la penna di novelli scrittori alle prime armi, ma con la voglia di condividere parole e sensazioni.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *