Le competenze giovanili e il loro sviluppo

Il  22 Maggio, presso la Sala Riunioni del Comune di Monte Urano, si è tenuta la presentazione del lavoro conclusivo  di gruppo di 10 giovani  partecipanti al corso del Cosif (Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Fermano). Il Corso, ideato, presentato e condotto dal direttore dell’ente, Claudio Novembre, si è focalizzato sull’acquisizione di competenze specialistiche nel marketing, nella comunicazione aziendale e nell’organizzazione di eventi, al fine di sviluppare figure per l’internazionalizzazione di beni e servizi.

Il programma, avente taglio pratico e operativo, ha saputo conciliare tematiche tradizionali (come la ricerca di mercato, il marketing strategico e operativo)  e temi nuovi (come il web marketing, i social media e il mobile marketing).
Le  metodologie didattiche si sono caratterizzate per la loro  innovatività, visto l’utilizzo di metodi interattivi e la discussione di case studies.
Altra peculiarità del percorso formativo è stata la realizzazione di un project work commissionato dalle aziende. I 10 giovani, laureati e in maggioranza senza lavoro, hanno avuto l’opportunità di apprendere nozioni nuove o già conosciute, affrontandole in classe con docenti esperti nei rispettivi ambiti. Buona parte del corso è stata lasciata alla pratica: i corsisti si sono divisi in gruppi e ognuno di loro ha analizzato un’area specifica, lavorando su un prodotto commissionato. Successivamente il risultato è stato mostrato agli imprenditori presenti nella serata a Monte Urano. La novità sostanziale sta nell’opportunità di applicare tutto ciò che si apprende nell’ambito pratico e nell’obiettivo di creare un gruppo di lavoro che sviluppi delle tematiche e raggiunga dei risultati. In Europa questo metodo è all’ordine del giorno.
PROGRAMMA del Corso:
1 – Principi di comunicazione aziendale
2 – Marketing analitico, strategico ed operativo
3 – Web marketing, digital marketing e social media marketing
4 – Comunicazione visuale e sonora, copyright e produzione media
5 – Pianificazione ed organizzazione eventi
6 – Modalità organizzative per attività di export

Il corso ha quindi previsto 4 fasi di attività:
A)Analisi Bisogni;
B)Corso di Formazione;
C)Project Work;
D)Stage.

Il pundo D è stato determinante per la conclusione del corso: per alcuni dei corsisti, infatti, le aziende hanno previsto un inserimento parziale in azienda attraverso stage retribuiti. E’  importante sottolineare il fatto che in un periodo così difficile per le aziende italiane e col rischio concreto per molti giovani di non avere sbocchi lavorativi, delle opportunità formative a basso costo come questa possono essere un’àncora di salvezza. Ogni giorno si sente parlare di disoccupazione giovanile ai massimi storici o del rischio di tagliare fuori dal mondo del lavoro intere generazioni di giovani. Ecco allora che strumenti per aumentare le competenze (già di per sé alte) dei giovani italiani possono essere un’arma con doppia finalità: permettere l’inserimento graduale dei ragazzi nel mondo del lavoro e dare respiro alle tante imprese in difficoltà. Sta poi alle aziende stesse avere la lungimiranza e il coraggio (oltre a  qualche soldo) per investire su di loro.

http://ipick.ipickitaly.com/

Comments

comments

2 pensieri su “Le competenze giovanili e il loro sviluppo

  1. Blog fatto davvero bene. Se posso permettermi di dare un piccolo consiglio, cercherei di implementare meglio la funzionalità dei feed RSS, dato che per quanto mi riguarda sono una consistente fonte di traffico. Ancora complimenti per il sito.

    1. Grazie mille Gaia, da tutta la Redazione di ViaLiberaMacerata. Facciamo il possibile per fornire un servizio sempre migliore. Raccogliamo il tuo gentile consiglio e provvederemo a intensificare le nostre funzionalità. Continua a Seguirci! 😉
      Marco Squarcia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *