L’Angolo del Libro: Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov

Il Maestro e Margherita, del grande scrittore Michail Bulgakov, è un romanzo di svolta nella letteratura russa, tra quelli più apprezzati dalla critica, ma anche molto complesso.

Il Maestro e Margherita è ambientato a Mosca che vive i suoi anni sotto il potere di Stalin. La città è piena di uomini ipocriti ma soprattutto di truffatori. In questo ambiente ostile, entra in scena Satana, giunto sulla terra fingendosi un esperto di magia nera.
Woland, questo il nome di Satana, con il suo modo di fare, sconvolge l’ambiente del teatro ma anche dell’editoria. Mette in scena i suoi atti di disonestà e i suoi soprusi, mostrando a tutti quando poco ci sia di puro nella vita.

 

C’è solo un individuo che è immune dalle magie di Woland: il Maestro, il reale protagonista de “Il Maestro e Margherita”. Lui è uno scrittore e questo è un periodo molto difficile per lui, poiché tutti gli editori non vogliono pubblicare il suo romanzo. Inoltre, anche la storia con Margherita, la sua amata, è diventata complicata: lei non prova più lo stesso amore di prima per il Maestro.

 

Woland decide così di aiutare il Maestroma lo scrittore in un impeto di follia decide il suo romanzo e viene rinchiuso in un manicomio, intanto la sua amata lo crede morto e Woland farà di tutto per farli rincontrare. Ma c’è un finale inaspettato che rende “Il Maestro e Margherita” un romanzo spettacolare. Molti lo ritengono pesante e poco comprensibile e posso dire che dal mio punto di vista, lo è…ma solo nella prima parte. Una volta ricordati e messi a fuoco i protagonisti, la storia scorre e l’epilogo, ne è degno erede.
A voi valutare il tutto.

L’Autore in breve: scrittore e drammaturgo russo della prima metà del XX secolo; è considerato uno dei maggiori romanzieri del Novecento. Molti suoi scritti sono stati pubblicati postumi.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *