Di omofobia si muore! Cosa fanno le istituzioni?

I diritti civili, in Italia, sono, da troppo tempo, lasciati in disparte.

“Non sono una priorità”, “non aiutano la crescita”… Queste, ed altre ancora, sono le argomentazioni di chi intende sviare certi discorsi.

I fatti di cronaca, però, sembrano smentire un simile approccio.

Per questo motivo il circolo di Macerata di Sinistra Ecologia Libertà ha organizzato un incontro con l’onorevole Alessandro Zan, promotore (a Padova) del primo registro anagrafico italiano delle coppie di fatto, aperto sia alle coppie omosessuali che eterosessuali.

Il tema attorno al quale ruoterà il dibattito è quello dell’omofobia.

L’omofobia uccide: è ancora fresco il ricordo di Simone, il ragazzo sucidatosi pochi giorni fa a Roma perché omosessuale. Cosa fanno, in un simile scenario, le istituzioni? Come e dove possono migliorare il loro operato per renderlo più incisivo? Cosa bisogna fare, invece, dal punto di vista culturale?

All’incontro parteciperanno anche Nazzarena Agostini (sindaca di Appignano del Tronto), Germana Pietrani Sgalla (Arci Regione Marche) e Francesco Rocchetti (SEL Macerata).

L’appuntamento è per venerdì 8 novembre, alle ore 18:30, presso la sala conferenze dell’Hotel Claudiani.

Altre informazioni sono disponibili su Facebook.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *