Laboratorio Sociale Fabbri: da spazio inutilizzato a luogo vivo

Uno spazio pubblico lasciato da troppo tempo in stato di abbandono e trasformato in Laboratorio Sociale. Questo, in estrema sintesi, quanto successo a Fabriano il 5 Ottobre scorso, esperienza che ancora continua e che sta dando sempre di più i suoi frutti.

Tutto nasce dalla perseveranza dei ragazzi del Centro Sociale Fabbri, dalla volontà di creare uno spazio che, a partire dal basso, possa porsi davvero al servizio delle esigenze più drammatiche dei cittadini di fronte alla feroce crisi del territorio. Il quadro è completato dalla presenza di uno stabile ormai da molto tempo abbandonato e destinato ad un lento, quanto inesorabile, degrado.

Questo mix di ingredienti ha dato origine ad una azione collettiva di ampio respiro, che ha portato ad occupare l’ex Asilo Comunale del Quartiere “Borgo” e ripulire sia i locali interni che il giardinetto antistante. Insomma, la volontà è stata quella di trasformare uno spazio sottoutilizzato in luogo di incontro, di condivisione e di contenuti.

Ora che è passato poco più di un mese il bilancio sembra essere abbastanza positivo e le cose fatte incominciano ad essere numerose. Infatti, sono stati attivati corsi gratuiti di inglese, una palestra liberamente fruibile ed aperta a tutti, una aula studio ed una biblioteca. Inoltre, nell’ex-asilo ha trovato casa lo Sportello per la casa Road (dalle 16.30 alle 18.30 – previo appuntamento – si riceverà consulenza in materia di sfratti), uno sportello per l’assistenza psicologica, il giornale RevoluzionE, le associazioni Papersound (musica giovanile) e OltrelAltro e, infine, Radio Canaja.

Una sfida che si rilancia continuamente e che ogni giorno si arricchisce di nuove iniziative. Le difficoltà sono molteplici: pende sul Laboratorio, infatti, una ingiunzione di sgombero per le vicende legate alla proprietà dello stabile. La prossima settimana approfondiremo meglio questa questione, sviluppando una questione sui temi del diritto e della legalità. 

Per ora, il Laboratorio rimane in piedi e si ritrova ogni Lunedì alle 21:30 per coordinare le iniziative e fare il punto sulla questione. Un invito ovviamente rivolto a tutti.

Comments

comments

Un pensiero su “Laboratorio Sociale Fabbri: da spazio inutilizzato a luogo vivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *