Socialità, Mutualismo e Rivalutazione spazi urbani – atto secondo @ UBU

“Non solo la Festa della Liberazione a Villa Fermani il 25 aprile. Questo gruppo deve dar vita a qualcosa di nuovo e innovativo. Sarebbe bello e produttivo che due o tre associazioni inizino a pensare di collaborare ad eventi su temi condivisi”. È’ cominciato con questo monito di Eva Luciani il secondo incontro delle associazioni che formano il gruppo Socialità, Mutualismo e Rivalutazione degli spazi urbani. Difatti di già la SOMS Corridonia che Eva rappresenta e la mediateca UBU di Montefano – che ha gentilmente aperto le porte della sua sede domenica 16 febbraio – già pensano di collaborare per la messa in atto di una serie di presentazioni di libri.

La sede di questa seconda assemblea è la Mediateca UBU di Via della Vittoria, 15 – Montefano dove giovani e ‘anziani’ soci hanno magnificamente accolto la moltitudine di soggetti accorsi. Seguendo il modello della mediateca francese, UBU annovera nel suo paniere di idee, iniziative di rilievo e spicco che hanno coinvolto personaggi del calibro di Daniele Gaglianone regista e documentarista anconetano di nascita, Davide Toffolo cantante e fumettista, Adrian Bravi e Massimo De Nardo, scrittori di Quaderni Quadroni e altri.

Senza anticipare nulla sull’apporto delle varie associazioni per i preparativi della Festa della Liberazione 2014 che quest’anno durerà tre giorni (dal 24 al 26 aprile), ricordiamo solo che l’anno scorso la Festa verteva più su “Il Tempo del Racconto, storie Orali e Narrazioni digitali”; quest’anno avremo al centro dei dibattiti le nuove forme di Resistenza messe in atto nel nostro Paese. Ovviamente spazio all’ANPI con le testimonianze e i punti di vista dei ‘vecchi’ partigiani sarà priorità, a costo di riuscire a trovarne qualcuno ancora in vita che oramai gli anni son più che passati dalla metà degli anni ‘40!!!

Il dato nuovo emerso dall’assemblea è comunque la volontà condivisa di proiettarsi oltre questa data per fare in modo che l’energia comune non si esaurisca in un’unica volta.
Quindi si è parlato di 1° Maggio e di altri possibili spazi da liberare e occupare. Non solo fisici, ma anche mentali ché anche un diritto negato, come il lavoro, è uno spazio da rivalutare e difendere.

All’interno di Via Libera si potrà, a breve, vedere un calendario di eventi che raccolga le singole iniziative di ogni associazione presente all’interno di “Socialità, Mutualismo e Rivalutazione degli spazi urbani”, nonché contenuti video o testi riguardanti una presentazione di ogni realtà associativa aderente. Poi, man mano, si pubblicheranno i comunicati delle assemblee e tutte le news provenienti da questo nuovo gruppo.

Concludiamo come sempre con la frase dello scrittore Erri De Luca che ci accomunerà durante questo, speriamo, duraturo cammino di lotta insieme: “Due non è il doppio ma il contrario di uno, della sua solitudine. Due è alleanza, filo doppio che non è spezzato”.

Comments

comments

Un pensiero su “Socialità, Mutualismo e Rivalutazione spazi urbani – atto secondo @ UBU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *