Bene Comune Occupato

Laboratori culturali e politici dove, oltre agli spettacoli, si organizzano corsi, conferenze, dibattiti, workshop, progetti formativi o proiezioni.
Per adottare un altro modo di fare politica senza delegare, costruire altre possibilità di lavorare, creare, produrre, affermare un’altra idea del diritto che vada oltre la semplice legalità, sviluppare un nuova economia che non abbia in vista solo gli interessi di alcuni. Spazi che all’estero sono considerato preziosi luoghi di resistenza culturale (il Valle ha ricevuto il premio Princess Margriet della European Cultural Foundation), ma in casa fanno più fatica. Il Teatro Valle Occupato e l’Angelo Mai sono spazi vitali che promuovono forme alternative di socialità e libera condivisione dei saperi.

Pubblichiamo di seguito un articolo apparso sul numero 1046 dell’Internazionale del 11/17 Aprile 2014.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *