fervono i preparativi

Incontri, concerti, spettacoli e aperitivieuropei: questa è la Festa dell’Europa!

fervono i preparativiDal 7 al 10 Maggio Macerata si trasformerà in un’Europa in miniatura! La Festa dell’Europa, giunta all’ottava edizione, è organizzata dal Comune di Macerata in collaborazione con l’Associazione Strade d’Europa.  Tanti e diversi eventi animeranno le quattro giornate “europee”: incontri, concerti, spettacoli folkloristici, sapori d’Europa ed un challenge su Instagram.
Intervistiamo Giuliana Carassai dell’associazione Strade d’Europa che da ben otto anni si fa in quattro per portare qui un po’ di Europa.

1) Ciao Giuliana. EUgenio è diventato nel 2014 un supereroe: c’è davvero bisogno di grandi gesti per salvare l’Europa? Secondo EUgenio bastano piccole azioni quotidiane per dare il proprio contributo e sentirsi un eroe; dalla raccolta differenziata al volontariato: piccoli gesti per migliorare la tua vita e quella degli altri.  A quest’anno non è stato attribuito da parte delle Commissione Europea un tema specifico (come per il 2011 – anno europeo del volontariato o il 2012 – anno europeo dell’invecchiamento attivo ).
Ci puoi spiegare, quindi, quale sfaccettatura avete voluto dare a questa edizione della Festa dell’Europa.

EUgenio è dal 2009 la “mascotte” della Festa dell’Europa: è cambiato negli anni ed è cresciuto con noi. Nel 2014, data l’assenza di un tema specifico designato dall’UE e l’invito della stessa all’approfondimento della cittadinanza europea attiva (tema del 2013), abbiamo pensato ai cittadini “eroi”:  EUgenio come un eroe che con piccole azioni quotidiane contribuisce a migliorare la società civile. In un clima di antieuropeismo e scetticismo diffuso abbiamo fatto una riflessione su come l’”Europa” sia presente nelle nostre vite e attività quotidiane, spesso senza rendercene conto o dandolo per scontato: mentre frequentiamo un corso realizzato con finanziamenti europei, quando usiamo il cellulare all’estero usufruendo del “nuovo” roaming internazionale, durante gli acquisti di tutti i giorni; l’istituzione Europa è molto più vicina di quanto pensiamo. Anche  le nostre azioni sono ‘europee’: ogni giorno partecipiamo attivamente e possiamo migliorare un po’ la nostra vita, quella del vicino e del mondo in cui viviamo, dalla raccolta differenziata al volontariato. Insomma ciascuno di noi nel suo piccolo può essere un supereroe con il mantello come EUgenio!

2) Anche quest’anno ritornano i tradizionali aperitivi realizzati in collaborazione con i bar e i ristoranti aderenti. Tuttavia, dal programma si scorge una certa commistione col tema della riscoperta del rapporto con il folklore e l’agricoltura, veri capisaldi della nostra cultura marchigiana. Difatti giovedì 8 maggio c’è in programma un incontro alle 18 al cortile del palazzo Municipale dal titolo “Figli delle Stalle” organizzato in collaborazione con la condotta Slow Food di Corridonia e il giorno dopo, venerdì 9 maggio, alle 19 si esibirà la nota band locale dei “Pistacoppi”. Com’è nata questa scelta? E della collaborazione di quali altre associazioni vi siete avvalsi per realizzarle?

Sì, il tradizionale appuntamento con i sapori e gli aperitivi europei continua anche quest’anno con successo accompagnato da molti eventi tra cui quelli appena citati. Le collaborazioni sono nate dai vari soggetti con la volontà di fare rete tra le associazioni e il Comune nell’ottica di proporre sempre più stimoli e spunti di riflessione. “Figli delle stalle: dalla A di Agricoltura alla Z di Zappa” è un incontro tra agronomi e giovani imprenditori raccontando concretamente il mondo agricolo attuale, nella prospettiva concreta di conciliare i tempi di vita con quelli di lavoro; al termine ci saranno un aperitivo contadino e improvvisazioni musicali con allestimenti a cura di Sottoradice. Si parlerà quindi della politica agricola europea, anche in vista delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo: Slow Food chiede a tutti i candidati di immaginare un’Europa diversa, in cui l’accesso al cibo “buono,pulito e giusto” sia un diritto di tutti.
L’altra collaborazione prevede il felice incontro tra la Festa dell’Europa e Li Pistacoppi: Venerdì 9 alle ore 19 in Piazza Mazzini si esibiranno in un repertorio di musiche, canti e danze della tradizione popolare marchigiana, ma ogni anno organizzano il Festival del Folklore con lo scopo di favorire scambi culturali tra giovani di diversi paesi, etnie e tradizioni, con usi, costumi e modi di vita dissimili tra loro: più maceratesi ed europei di così!?!

3) Chi sono “Il Triangolo”, il gruppo musicale che suonerà al concerto del venerdì a Piazza Vittorio Veneto? Parlaci dell’area musicale del Festival.

L’Associazione Strade d’Europa Il 9 Maggio, giorno della Festa dell’Europa, proporrà il concerto de “Il Triangolo” venerdì 9 maggio dalle ore 22.00, in Piazza V. Veneto. Siamo molto contenti di aver scelto e di ospitare Il Triangolo, proprio in concomitanza con l’uscita del loro nuovo album “Un’America” e l’inizio del loro tour partito il 6 Maggio da Milano. Il disco d’esordio del 2012 “Tutte le canzoni” si fa portavoce di questo sound fresco, con il quale il trio ha girato l’Italia negli ultimi due anni. Pur conservando lo stampo dell’album precedente, i brani di Un’America si caratterizzano per sonorità più graffianti, fortemente influenzate dalla scena rock internazionale.
Mentre giovedi 8 maggio dalle ore 21 ci sarà un contest musicale che animerà  Piazza Vittorio Veneto: Officina Universitaria presenta Officina della musica: band emergenti in concerto. Cinque gruppi:” Anonima Stimpelleria”, “Dirac”, “Echoes”,” El Trio Los Bastardos” e “Laido”, tutti nati e cresciuti nelle Marche, si sfideranno in un contest musicale e visivo: insieme alle canzoni, chiaramente originali, sarà infatti proiettato un video, montato da ogni gruppo proprio per l’ occasione. Il premio in palio per il vincitore del contest è l’utilizzo della sala di registrazione del Comune per cinque ore, che i gruppi potranno sfruttare per registrare i loro nuovi brani.

4) Infine Domenica 11 maggio, giorno di chiusura, c’è alla Civica Enoteca di Corso della Repubblica “IL GUSTO DELLA DOMENICA – SAPORI D’EUROPA: CUCINA FUSION CON INGREDIENTI LOCALI” e il Challenge Instagram. E’ tutto?

Quasi in una sorta di “dopo-Festa”, Domenica 11 Maggio ci ritroveremo alle 17,30 alla Civica Enoteca Maceratese per Il gusto della Domenica- Sapori d’Europa:  cucina fusion con ingredienti locali nell’ambito degli incontri di approfondimento dedicati ai prodotti del territorio maceratese a cura dell’ Associazione Provinciale Cuochi Macerata “A. Nebbia”.
L’Associazione provinciale Cuochi “Antonio Nebbia”, attraverso la degustazione dei migliori prodotti agroalimentari del territorio, interpreterà alcune tradizioni culinarie europee: un cuoco professionista preparerà alcune ricette europee a partire dai prodotti d’eccellenza del nostro territorio per dimostrare come sia stimolante la contaminazione. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Ex.it – Cciaa, Ipssart di Cingoli e Ais di Macerata. La partecipazione è gratuita previa prenotazione allo 0733 2343990733 234399.
Proprio durante l’appuntamento Il gusto della Domenica- Sapori d’Europa, racconteremo un po’ di storia della Festa dell’Europa che è giunta all’ottava edizione e l’Associazione Strade d’Europa presenterà l’evento finale del challenge Instagram #heroforaday «We can be heroes, just for one day» C’è davvero bisogno di grandi gesti per salvare l’Europa? Dal 28 aprile al 9 maggio 2014 è infatti possibile su Instagram scattare una foto che racconti le piccole azioni quotidiane che ti fanno sentire un eroe, pubblicarla usando l’hashtag  #heroforaday e taggando @festaeuropamc e @igers_macerata. Il challenge terminerà il 9 Maggio: l’autore della foto che meglio avrà colto lo spirito della Festa dell’Europa 2014 riceverà una gradita sorpresa da parte dell’Associazione Strade d’Europa.
Per tutte le informazioni sui bar aderenti, il programma e le iniziative www.comune.macerata.it e www.stradedeuropa.it  #heroforaday #festaeuropamc #aperitivieuropei.

5) Ci racconti cos’è Strade d’Europa? Quali sono gli obiettivi post-festival, dopo ovviamente del sano e meritato riposo per l’organizzazione del tutto. Ovvero spiegaci, per chi non lo sapesse, chi siete, dove siete, a che ora è possibile trovarvi, il sito rinnovato e qualsiasi cosa per mettere in risalto il vostro splendido contributo che date a tutti noi maceratesi d’Europa.

Ci riposeremo un po’ ,ma non troppo, e torneremo subito al nostro consueto lavoro diretto ai giovani cittadini europei soprattutto con attività di formazione e informazione sul nuovo programma Erasmus+ che è stato lanciato nel 2014!
Strade d’Europa è un’associazione giovanile, senza scopo di lucro,di promozione culturale, che si occupa di mobilità giovanile europea e

la sede di Strade d'Europa

cittadinanza attiva. Il nostro intento è aumentare la partecipazione attiva dei giovani alla vita civica sviluppando una visione di appartenenza europea, priva di ogni forma di pregiudizio. Ci rivolgiamo a gruppi di giovani che vogliono realizzare un’ esperienza all’estero; giovani interessati al Servizio Volontario Europeo (S.V.E.); organizzazioni giovanili, gli animatori giovanili, le autorità locali, le organizzazioni operanti nel terzo settore, tutti coloro che lavorano con e per i giovani.
Dal 2006 gestiamo lo Sportello per la Mobilità Giovanile Europea per conto dell’Ambito territoriale sociale n.15 – un insieme di alcuni Comuni del maceratese di cui il Comune di Macerata è il capofila – e aderiamo alla rete di informazione europea per i giovani Eurodesk ,già attiva in 29 Paesi Europei, nata per diffondere informazioni sui programmi che l’Unione Europea promuove in favore dei giovani. Strade d’Europa è quindi  un “Agenzia Locale per la Mobilità Educativa Transnazionale dei giovani” in breve e per gli amici … ALE Eurodesk! Siamo a vostra disposizione nella nostra sede di Via Don Minzoni 1/3 nel centro storico di Macerata, il martedì dalle 15 alle 19 e il mercoledì e giovedì dalle 10 alle 14!
Oltre alla nostra attività di Sportello e Agenzia organizziamo eventi, incontri e manifestazioni per avvicinare i giovani maceratesi (e non) alle istituzioni europee, al loro funzionamento e alle tante opportunità che offre con i programmi comunitari  in particolare Erasmus+.
Venite a trovarci presso la nostra sede o facendo un “giro” sul nostro nuovo sito (in via di completamento) www.stradedeuropa.it (dove tra l’altro è possibile iscriversi alla nostra newsletter settimanale) o sui principali social network.

Buona Festa dell’Europa a tutti e vi aspettiamo in giro per le Strade d’Europa!;)

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *