Scandalo di Castelraimondo: parla il pipistrello.

Esclusiva di Via Libera MC

Tutti sono venuti a conoscenza dell’incredibile notizia pubblicata quattro giorni or sono dal Corriere Adriatico nella cronaca di Castelraimondo: un pipistrello ha “scambiato un’abitazione privata per una tranquilla grotta notturna e riparata”. Soltanto dopo mezz’ora i pompieri sono “riusciti ad avere ragione dell’animale”, dopo esser stati “allertati dai residenti che hanno sentito strani rumori”.

In esclusiva per Via Libera, parla ai nostri microfoni il pipistrello, oggi rinchiuso nel carcere di massima sicurezza di Camerino.
La polizia mi ha malmenato senza ragione”, dichiara Fritz, volatile tedesco ma di chiare origini rom. “Mi trovavo nell’abitazione perché stavo inseguendo due zanzare tigre, sopravvissute al finto freddo di questo periodo, e in procinto di nutrirsi di sangue umano”.
Fritz ci racconta, non senza versare lacrime, che proprio sull’uscio della finestra aveva agguantato l’ultima delle due zanzare: è stato in quel momento che la signora di casa ha chiuso le persiane.
Non volevo recare disturbo, così mi sono sistemato sotto la finestra aspettando che fosse riaperta l’indomani”.
E cosa ci dici degli “strani rumori” di cui parlano i vicini? “Ah beh, gemiti e urla non erano certo i miei… Anzi: mi hanno persino svegliato!”.
Sulle ragioni dell’imprigionamento dice: “Ho rivendicato la mia innocenza alla polizia e spiegato che sono il nipote tedesco di Batman. Purtroppo, mi hanno denunciato per falsa identità al pubblico ufficiale (art. 495 Codice Penale). Voglio giustizia”.
Si aspetta la venuta dello zio per scagionarlo.

#iostoconFritz
#notiziafake

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *