FUOCOIn: quando la gioventù incontra l’arte in foto

di Andrea Ferrelli

Sabato 27 Febbraio noi giornalisti di Via Libera Macerata ci siamo recati presso il DUMA, locale situato in Vicolo Tornabuoni (presso il centro storico di Macerata). Ciò che vi abbiamo trovato all’interno è stato magnifico: una mostra fotografica curata nei minimi dettagli e sprizzante di creatività!
Soffermandoci sui vari scatti ci siamo resi conto della freschezza e della genuinità dei temi che spaziavano dal micro al macro. Gli autori di questi scatti sono quattro giovani ragazzi neolaureati all’Accademia di Belle Arti (e per neolaureati intendo che hanno conseguito l’alloro il giorno prima dell’apertura della mostra, incredibile).

Il primo artista che abbiamo intervistato è stato Matteo Fiordelmondo, autore della raccolta “Paesaggio Urbano 2016”. Con i suoi scatti prospettici dai color bianco e nero, i temi rappresentati da Matteo sono spesso zone marginali di città, zone industriali, centri abitati, insomma la tipica periferia grigia e buia. L’intento dell’artista, però, non è quello di marcare una sorta di giudizio negativo ma di rappresentare nella loro semplicità queste zone trascurate.

Il secondo artista è Alessandro GiambartolomeiLa sua opera dal titolo “Network” è un omaggio all’operosità di alcuni ragazzi dediti al lavoro, tema in contrasto con la sempre più dilagante rassegnazione dei giovani italiani nei confronti del loro futuro lavorativo.

Altra artista che abbiamo conosciuto è Luna Simoncini. Fotografa dei frammenti del corpo umano, utilizza questi pezzi come mezzo per vagliare il proprio io. Il nome della sua raccolta è “Identikit” rappresenta appunto una sorta di indagine su se stessi. Ciò che incanta di quest’artista sono sicuramente il gioco di puzzle e i processi di saturazione.

Ultima artista è Chiara GoriA lei potremmo dare l’epiteto di “artista dei doppi livelli”.
Questa giovane ragazza ha unito creatività e realtà in chiave surrealista rappresentando i luoghi a lei cari come ad esempio Francia e Spagna. Nelle sue foto è senza dubbio da ammirare le esplosioni di colori e di effetti capaci di avvolgere lo spettatore.
Il titolo della sua raccolta è “Disegual”.

Ricordiamo a tutti che avete tempo fino al 3 Marzo per visitare la mostra “FuocoIn”. Consigliamo vivamente a tutti di partecipare, i ragazzi autori delle fotografie vi aspettano al Duma, pronti a rispondere a tutte le vostre domande!

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *