Verso la semifinale – Lube schiaccia Latina in casa

di Marta Palazzini

È stato disputato il secondo match dei play off del campionato 2016 tra Lube Civitanova e Ninfa Latina, giocato in casa della squadra laziale al Pala Bianchini, domenica alle ore 18:00.  Gara 2 è stata tutta un’altra storia, o meglio la storia non c’è stata proprio. Una partita che non può avere nessun’altra interpretazione se non quella del dominio incontrastato della Lube sulla squadra di casa. Latina, di diritto, aveva le sue buone speranze di giocare un match alla pari della capolista, dopo Gara 1; una partita in cui il gioco di squadra della Lube era stato ben messo in difficoltà dall’ottimo sistema ricezione – attacco di Latina, trainata da Sottile e Maruotti. Questo il risultato di Gara 2: Latina – Civitanova 0-3, 21-25 / 17-25 / 15-25.

I distacchi delle squadre, procedendo con la partita, si sono fatti sempre più significativi; se fino a metà del secondo set avrebbe potuto esserci ancora qualche speranza per la squadra di Placì, che aveva un distacco solamente di qualche break, queste sono completamente svanite nella seconda metà, che ha visto dei picchi in attacco (Cebulj) e in difesa (Grebennikov). Ancora una volta Cebulj miglior giocatore della partita con 73 % in attacco, 62 % in ricezione, 1 muro e 2 ace. La grande novità dei play off Lube è proprio la grandiosa prestazione emersa in questa fase importantissima della stagione dello schiacciatore sloveno. Si noti infatti che, nella Lube, la percentuale più bassa è stata registrata da Juantorena, con il 55 % in attacco. Questo sta a dimostrare quanto la squadra sia stata compatta e decisa in campo nel prendersi questa vittoria. Da parte di Latina si registrano percentuali davvero basse, segnalate in particolar modo da errori gratuiti, che sono aumentati nel corso dell’incontro. Certo è che la Lube ha lasciato ben poco alla squadra laziale,  è infatti una partita che ha visto un grande unico senso. In un’ora e venticinque minuti Civitanova ha sbrigato la pratica per volare direttamente a Gara 3 e giocarsi la semifinale in casa, domenica 20 all’Eurosole Forum.

Stasera siamo riusciti ad approcciare il match con grande attitudine e soprattutto con un atteggiamento importante, quello che volevo io. Credo che la squadra abbia dimostrato non solo di avere una gran voglia di vincere, ma anche di possedere la capacità di restare sempre in campo con attenzione, punto dopo punto. E questo è un fattore fondamentale nei play off scudetto”, queste le dichiarazione dell’allenatore Gianlorenzo Blengini, soddisfatto del match disputato. Non c’è dubbio che tecnicamente la Lube è una squadra superiore: Gara 1 Latina aveva giocato ai suoi massimi livelli, e nonostante questo non sono riusciti a portare a casa la loro partita; dall’altro lato la Lube si sente più sicura, in un match in cui la squadra non aveva brillato, è riuscita comunque ad aggiudicarsi la prima vittoria dei play off. Questa consapevolezza li ha resi più forti e decisi a conquistare una vittoria schiacciante. Non ci resta altro che aspettare Gara 3 per capire se la solidità della Lube resterà quella dimostrata o se ci sarà un passaggio a vuoto per una squadra che ha disputato un ottimo campionato. Ma i play off sono un campionato a sé e non sempre i tanti semi gettati nel corso della stagione, fanno fiorire piante altrettanto numerose.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *