Lube facile cattura la semifinale

di Marta Palazzini

Quarti di finale archiviati per Lube Civitanova, che accorcia così il suo cammino verso lo scudetto, e aspetta l’esito dell’altro quarto, Perugia – Verona. Ecco il risultato: Lube Civitanova – Ninfa Latina: 3-0, con i parziali di 25-21, 25-17, 25-14.

Questa partita può definirsi tale solamente nel primo set, dove si è vista comunque un’ottima ricezione di Latina, buon contenimento del forte attacco civitanovese (Juantorena al 75%). Nel primo parziale si distingue l’opposto della squadra laziale, Pavlov, che è riuscito a mettere in difficoltà il gioco della Lube; solamente nel primo set mette a segno 7 punti. Ma il gioco di squadra della Lube ha sicuramente oscurato anche la sua buona prestazione. Da circa meno della metà del secondo set si è replicata la partita di Gara 2. La brutta piega di Latina, ha fatto in modo che l’esito della partita si rivolgesse in poco tempo a favore della Lube. Una partita durata infatti 1 ora e 21 minuti. Una Lube che da metà del terzo set, con un distacco di oltre dieci punti, ha messo in campo anche una diversa formazione: dentro Vitelli al posto di Stankovich, Priddy a sostituire Juantorena (che accusava un leggero dolore dietro il ginocchio), il palleggiatore Christenson sostituito con Corvetta. Ecco forse quale potrebbe essere la chiave di forza della Lube di questa stagione: la panchina.

Intanto i giocatori si preparano all’importante incontro di mercoledì 23 marzo nella partita di Champions contro Ankara, per giocarsi anche qui la qualificazione ai quarti di finale, dopo aver vinto l’andata al tie-break. Per lo scudetto si riprenderà a giocare il 9 aprile, per Gara 1 della semifinale.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *