Altrevisioni: il programma completo della terza edizione

 

Si rinnova, anche per il 2016, l’appuntamento con “Altrevisioni festival di [contro]informazione”.

L’associazione Via Libera Macerata, con la collaborazione della rivista Internazionale, organizza la terza edizione del festival, che si terrà da lunedì 18 a venerdì 22 aprile a Macerata: cinque giorni di incontri e discussioni legati alla proiezione dei documentari di Mondovisioni (a cura di CineAgenzia). L’auspicio è che Altrevisioni si confermi un’opportunità per continuare a far essere Macerata un centro culturale vivo, portando in città un evento già in programma in molte piazze italiane. Quella che si sta per aprire è la terza edizione del festival che, anche quest’anno, si propone di offrire un punto di vista altro rispetto a quello veicolato dai media tradizionali.

Matteo Fini, con il suo spettacolo dal titolo “Università e puttane. La storia del libro che non c’è, ma che tutti vogliono leggere”, aprirà la rassegna lunedì 18 aprile, alle ore 18:00, presso l’aula 11 in via don Minzoni (di fronte la facoltà di Scienze delle Comunicazione). A seguire, alle 21:30 presso il cinema Excelsior, verrà proiettato il documentario “We are journalists” (ingresso gratuito). La presenza del professor Marcello La Matina (docente di Filosofia del linguaggio presso l’ateneo maceratese) e di Luca D’Innocenzo (direttore del quotidiano online La Scansione.net) ci aiuterà a riflettere sul ruolo del giornalista e dell’informazione nel terzo millennio, soprattutto nei luoghi più delicati. Il dibattito sarà moderato da Ambra Ruggeri.

Gli appuntamenti di martedì 19 si terranno interamente presso l’aula 11 in via don Minzoni. La partenza è decisamente lercia: alle ore 18:00, Vittorio Lattanzi e Sergio Marinelli presenteranno “Mock ‘n’ Troll: storia di bufale e notizie false in Italia e nel mondo da Benjamin Franklin a Lercio”. A partire dalle ore 21:00, la proiezione di “(T)error” (ingresso gratuito) ed il dibattito che seguirà affronteranno la tematica dell’equilibrio – sempre più precario – tra privacy e sicurezza negli anni del terrorismo globale. La discussione, moderata da Stefano Casulli (presidente dell’associazione LABS) sarà animata, oltre che da Lattanzi e Marinelli, dalla professoressa Simona Epasto (docente di Geopolitica dell’Università degli Studi di Macerata) e dalla professoressa Benedetta Barbisan (docente di Diritto Pubblico comparato presso l’Università degli Studi di Macerata).

Mercoledì 20, Altrevisioni si sposterà al Laboratorio Sociale per la proiezione di un cortometraggio di Erasmus Student Network (ESN) e per un aperitivo a tema Europa. L’aperitivo sarà accompagnato da una performance su plastica e metallo di Clarissa e Laudisia dell’Accademia di Belle Arti. La giornata si chiuderà con la proiezione, al cinema Excelsior, di “En tierra extraña” (ingresso gratuito): un documentario che parla delle migrazioni dei giovani spagnoli alla ricerca di un futuro migliore e più giusto.

La penultima giornata di Altrevisioni si aprirà al cinema Excelsior con la proiezione di “Cartel Land” per provare c capire le dinamiche (vecchie e nuove) che regolano il narcotraffico. Alle ore 23:00, ci sposteremo in piazza Cesare Battisti per il concerto degli Elpris.

La giornata conclusiva si aprirà alle 18:30, ancora al Laboratorio Sociale, con incontro tavoli multilingue a cura del GUS Gruppo Umana Solidarietà e di Gruca Onlus. A seguire, alle ore 19:00, Gruca Onlus curerà un aperitivo che precederà la proiezione (al cinema Excelsior) di “Voygage en barbarie” (ingresso: 3,00 €). Al termine della visione del documentario, il professor Simone Betti (docente di Geografia dell’ateneo di Macerata), il professor Uoldelul Chelati Dirar (docente di Storia ed istituzione dell’Africa dell’ateneo di Macerata) ed un rappresentante del coordinamento Eritrea Democratica ci aiuteranno a comprendere meglio la tematica delle migrazioni contemporanee. Il dibattito sarà moderato da Behrose Qadiry.

Altrevisioni è organizzato da Via Libera Macerata, in collaborazione con UNIfestival Macerata – Festival nazionale degli studenti universitari, GUS Gruppo Umana Solidarietà, Gruca Onlus, Lavoroperlapersona, LABS – Laboratorio Sociale e GraficaLemon; con il contributo di Barbie Slayer Tattoo e con il patrocinio del comune di Macerata.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *