“Instancabili sognatori, ma con i piedi per terra!” – L’intervista ai ragazzi di R.U.N.

Oggi abbiamo incontrato Agnese Perfetti e Sebastiano Mazzarini, candidati della lista R.U.N (lista 1).
A voi l’intervista!

Presentatevi, raccontate qualcosa di voi!
Siamo un’associazione nata nel 2012 con una struttura che negli anni si è consolidata anche negli organi di Ateneo. Oggi abbiamo rappresentanti e portavoce in ogni organo di Ateneo, da quelli di governo fino ai dipartimenti e le classi. Abbiamo una struttura necessaria per affrontare le elezioni, siamo energici e siamo pronti!

Ciao, mi chiamo Agnese Perfetti, ho vent’anni e vivo a Macerata. Sono al secondo anno di mediazione linguistica e quest’anno sono candidata con la lista RUN.  Credo nell’importanza della partecipazione giovanile nella vita politica della nostra città universitaria. Da sempre ho aderito e lavorato in associazioni di volontariato come Emergency, Croce Rossa, Avis e anche Scout per provare a lasciare il mio segno.
Il desiderio di cambiamento è il mio mantra, è difficile ma è qualcosa che dovremmo vivere tutti in prima persona! Diventare il portavoce del cambiamento è possibile grazie a ciò voglio essere, ogni giorno, e grazie anche ad un nuovo atteggiamento positivo e propositivo.
Io sono pronta e vorrei poter rappresentare gli studenti che oltre ad essere colleghi, sono anche amici, per aiutarli a vedere garantiti i propri diritti allo studio. 15350442_180709069061734_5137023304392778054_n

Ciao , mi chiamo Sebastiano Mazzarini, studente al terzo anno di scienze politiche. Sin dalle scuole elementari nutro un interesse per la politica, più nello specifico per la rappresentanza, in cui credo fortemente. Dalla prima ed entusiasmante avventura di sindaco dei ragazzi nel mio piccolo comune di Maiolati Spontini, alla più formativa e costruttiva rappresentanza studentesca durante gli anni bellissimi passati al liceo Vittorio Emanuele di Jesi. Portare all’attenzione delle istituzioni i problemi, i suggerimenti, le richieste o anche solo le idee dei singoli studenti, penso sia un onore e un piacere ancor prima che un dovere. Mi propongo quindi per rappresentare voi studenti dell’Università di Macerata.

Come siete entrati a far parte di questa lista? Con quali motivazioni?
Agnese: Da sempre nutro un interesse per la vita politica e l’associazionismo, ma è grazie a degli amici già studenti dell’Università di Macerata che sono entrata a far parte di RUN (Rete Universitaria Nazionale). Il desiderio di rappresentare gli studenti mi ha spinto a candidarmi. Con la mia permanenza nell’Università di Macerata vorrei cominciare a fare passi in avanti e, come disse Baden Powell (il fondatore dello scoutismo) lasciare il mondo un po’ migliore di come l’ho trovato.

Sebastiano: Siamo entrati nella lista con l’intenzione di farci portavoce del cambiamento. Veniamo da un biennio durante il quale una lista ha avuto una larga maggioranza, e quest’anno ci proponiamo come i volti del cambiamento, come l’altra faccia della rappresentanza.

15202594_1276251965769486_7445587656916182605_nQual è il ruolo degli studenti e dei rappresentanti all’interno dell’organizzazione di Unimc? Come possono incidere concretamente?
Il ruolo degli studenti è centrale nell’azione didattica e formativa. Penso che tutti i docenti, il personale e anche i rappresentanti debbano lavorare per lo studente.
Gli studenti vivono l’università come una loro casa e sono perfettamente in grado di comprenderne le problematiche interne. Oggi, grazie a queste consultazioni studentesche, gli studenti hanno due possibilità: lasciare che qualcun altro scelga autonomamente per loro conto, o finalmente essere protagonisti. Chi si trova a rappresentare ha il compito di fare scelte indirizzate al bene comune, di alzarsi in piedi e dire quello che non va, e di avere l’energia di non adattarsi. I rappresentanti non sono dei super eroi che cambieranno il mondo, ma sono coloro che credono possa essere possibile.


Ritenete utile andare a votare per le elezioni studentesche? Con la vostra lista quali obiettivi vi ponete di raggiungere?
“Votare in modo consapevole”
. Nell’era dell’informazione, conoscere è possibile e soprattutto necessario. La nostra libertà si fonda sul principio della conoscenza, solo allora possiamo scegliere liberamente.
Oggi è il giorno in cui il coraggio deve essere più forte della comodità, di accettare le scelte e i risultati di altri. Con le elezioni studentesche IO ho questa possibilità, quella di fare la cosa giusta.
Noi della RUN abbiamo girato tra le classi e parlato con gli studenti per presentarci e conquistare la loro fiducia garantendo il nostro impegno per un nuovo progetto reale, obiettivi raggiungibili, senza false promesse.
Vogliamo un’Università più accessibile, che garantisca il diritto e la qualità  dello studio , che formi gli studenti a 360 gradi, migliorando e arricchendo i servizi che già offre.
Un’Università moderna che guardi al nostro futuro!
Pur rimanendo degli instancabili sognatori puntiamo alla pragmatica.

Come vedete l’Unimc tra 5-10 anni?
L’università di Macerata tra dieci anni sarà differente, cambiata e speriamo grazie all’azione della RUN Macerata. Sicuramente sta cambiando la concezione di rappresentanza e questa evoluzione porterà a un cambiamento concreto nell’organizzazione e nella struttura dell’università.

Quale pensate che sia il ruolo degli studenti universitari nell’Italia di oggi?
Purtroppo molti studenti sono costretti ad emigrare per studiare ( la cosiddetta fuga dei cervelli ) quando anche in Italia potremmo avere dei buoni atenei che però a causa di una mal gestione da parte del governo e del ministero non vengono incentivati e migliorati. Sicuramente la nostra visione del futuro è positiva perché l’Italia è sempre l’Italia e non dobbiamo aver paura di derive culturali. Su questo argomento però si aprono mille domande e potremmo discuterne a lungo.

Vi ringraziamo per l’intervista e vi auguriamo buona fortuna per il 15 dicembre!
Grazie a voi!

15571365_1293460027382013_221154198_n

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *