Moltissime sono le macchine che oggi vengono impiegate nell’industria meccanica. Sebbene appiano tutte uguali, queste in realtà hanno abilità diverse e modificano, in modo differente, i materiali in base alle esigenze e in base al lavoro che bisogna eseguire. In un certo senso, sono diventate indispensabili, visto che eseguono azioni che un semplice uomo non può fare facilmente: ad esempio, per forare un metallo, ci sarà bisogno di una macchina perforante; per effettuare un taglio, invece, bisognerà utilizzare un’altro strumento apposito e così via. In poche parole, sono molti gli strumenti che vengono adoperati per eseguire procedure complesse e molto difficili, come ad esempio la tornitura.

La tornitura è un processo che viene eseguito molto spesso nelle acciaierie, ma anche altre in altre industrie che lavorano materiali come ad esempio il legno o la roccia. Grazie a questo si possono ottenere oggetti o pezzi con forme specifiche o particolari, destinati a vari progetti di costruzione. Sarà possibile approfondire l’argomento della tornitura di seguito, con la possibilità di leggere anche qualche informazione sullo strumento adoperato per eseguire tale processo.

Descrizione della tornitura – caratteristiche del processo

La tornitura è un sistema di taglio del metallo che avviene tramite l’asportazione di truciolo: in poche parole, gran parte del materiale viene rimosso tramite la rotazione di quest’ultimo, il quale viene poi tagliato da altri strumenti. Grazie a questa procedura, si può trasformare il metallo dandogli forma e dimensioni desiderate. In generale, si utilizza questa tecnica per ottenere pezzi di metallo che presentano scanalature, fori, filetti o anche forme coniche.
La tornitura avviene in due passaggi:

– Il primo passaggio è la sgrossatura. Qui si elimina una grossa parte del metallo, detto sovra metallo, attraverso vari utensili appositi. Questo viene fatto perché quella parte non è lavorabile, e quindi dev’essere scartata;
– Il secondo e ultimo passaggio è la rifinitura. In questo passaggio avviene il cambiamento vero e proprio del materiale: il metallo viene lavorato affinché presenti forma e dimensioni desiderate.

Inoltre quando si effettua un lavoro di tornitura, bisogna tenere in mente vari parametri che variano in base al metallo da modellare, alla dimensione dello strumento adoperato, alla grandezza del materiale ecc…
Alcuni parametri sono i seguenti:

Avanzamento: indica quanta distanza può coprire l’utensile rispetto al pezzo. Questo parametro è influenzato anche dalla velocità di avanzamento, il quale viene però calcolato moltiplicando la velocità di taglio per quella del mandrino, cioè dell’attrezzo usato per far girare il materiale;
Velocità del mandrino: rappresenta la velocità del mandrino, misurata in giri al minuto;
Profondità del taglio assiale: indica quanto in profondità può andare l’utensile da taglio nel pezzo che sta venendo lavorato. Qui si calcola una profondità assiale, mentre è possibile anche stabilire una profondità radiale.

Il tornio: protagonista del processo

Lo strumento impiegato nella tornitura di un materiale viene chiamato tornio. È una delle macchine più antiche di tutte: si pensa che i primi modelli risalgano addirittura al neolitico. I torni possono essere verticali, orizzontali, a controllo numerico ecc…
Il suo funzionamento avviene in questo modo: il pezzo da modellare viene fissato su un mandrino, il quale gira su di sè stesso grazie a un motore elettrico. Il metallo viene così modellato attraverso vari utensili montati sulla torretta porta utensili, installata dall’altra parte della macchina. In questo modo basta semplicemente usare l’utensile necessario a dare la forma desiderata al pezzo e iniziare a tagliarlo. In alcuni casi, soprattutto quando il pezzo è lungo, si usano sostegni per evitare che questo si danneggi. Tuttavia, il tornio non esegue solo lavori di tornitura: si possono effettuare processi di scanalatura, troncatura, foratura, filettatura e tanti altri.

La tornitura è sicuramente un processo molto particolare e anche sensibile: è necessario prestare attenzione al lavoro che effettua la macchina, per evitare difetti e impostare i parametri giusti. Inoltre è necessario anche controllare che le parti del tornio non siano danneggiate, come ad esempio l’inserto, pezzo fondamentale ma facilmente reperibile in negozi fisici e su siti come ad esempio www.stm-specialtools.it. Tuttavia, la tornitura è anche utile per ottenere oggetti da forme e dimensioni particolari.